Accedi ai contenuti riservati

Registrati |Password dimenticata | Informazioni
Homepage AdOO Homepage Federottica.org

Editoria

La Rivista Italiana di Optometria entra nel digitale: www.riopto.org

Nasce la Rio online che si aggiunge alla tradizionale versione cartacea. Piattaforma creata con lo scopo di agevolare la diffusione della ricerca e pratica ottico optometrica. In anteprima sul nuovo sito l’articolo del professor Luigi Lupelli sulla pratica professionale contattologica in tempi di Covid, pubblicato anche sulla Rio 41-1.

Un passo in avanti nel futuro per la Rio - Rivista italiana di optometria, con un rilancio che porta l’informazione scientifica del nostro settore nel web, ma non solo. Sono diverse infatti, le novità che coinvolgono la rivista.

La prima è legata alla classica “Rio”, prodotta in formato cartaceo (in tre numeri/anno) con articoli in italiano e inglese, a seconda delle necessità, e inviata di diritto ai soci Adoo, che si arricchisce di preziose collaborazioni e innovazioni, di cui vi sveleremo i particolari nei prossimi giorni, in occasione dell’uscita del numero 41.1 dedicato all’emergenza Sars-CoV-2.

La seconda novità è la nascita della versione online della Rio, accessibile all’indirizzo web www.riopto.org, piattaforma web creata da Optoservice con lo scopo di agevolare la diffusione della ricerca e pratica optometrica italiana, anche oltre confine, e agevolare lo scambio tra colleghi italiani ed esteri. La Rio si rinnova, sfruttando le diverse opportunità che la tecnologia offre, per essere ancor più uno strumento di aggiornamento, formazione e informazione per i professionisti della visione.

Sul sito Riopto.org verranno pubblicati i singoli lavori in formato .pdf, in lingua italiana e inglese, con relativa indicizzazione per le ricerche. Oltre a queste produzioni saranno all’occorrenza pubblicati approfondimenti o allegati a corredo di lavori pubblicati sulla rivista cartacea, altre realizzazioni per la sola versione online, oppure articoli che sulla testata cartacea non hanno trovato posto per motivi di spazio. Sarà, inoltre, attivata anche una sezione con l’archivio dei numeri cartacei della “Rio” pubblicati negli ultimi cinque anni.

Tutti i materiali online sanno liberamente accessibili per prova, previa registrazione, fino al prossimo 26 settembre per poi passare, a regime, sotto abbonamento a pagamento. Gli iscritti all’Adoo avranno garantito, anche a regime, l’accesso gratuito alla piattaforma.

Il progetto, ambizioso, vuole coinvolgere tutta la comunità scientifica optometrica italiana, comprese le principali associazioni, attraverso le pubblicazioni, gli articoli scientifici e i diversi contributi che possano accrescere e arricchire la divulgazione della cultura optometrica, un patrimonio che appartiene a tutti i professionisti della visione italiani.

 


Pubblicato il 23-06-2020 alle 16:21:29 | Stampa